Pagine

mercoledì 17 febbraio 2021

"Pomodori verdi fritti al caffè di Whistle Stop": l'America del '900 in un caffé

Dalla Grande Depressione agli anni '80, "Pomodori verdi fritti al caffè di Whistle Stop" ripercorre decenni di fatti, da quelli quotidiani a quelli eccezionali, che hanno luogo in un paesino dell'Alabama.

Flagg F., "Pomodori verdi fritti",
BUR, 1987.

Le vite di numerosi personaggi sono accomunate dal caffè di Idgie e Ruth, che offre un piatto caldo ai cittadini, siano essi neri o vagabondi, e, attraverso continui sbalzi temporali e differenti punti di vista, la storia delle due proprietarie viene progressivamente intessuta.

Ma è impossibile raccontare di Idgie e Ruth, e del loro amore anticonvenzionale, senza parlare di cosa è avvenuto prima che si conoscessero, senza coinvolgere l'intera famiglia Threadgoode, senza far riferimento al caffè e ai suoi lavoratori, così come alle trasformazioni sociali ed economiche nel corso della loro vita.

Così, la narrazione abbraccia tematiche come la crisi economica del '29, la discriminazione razziale, la disabilità, l'omosessualità (dal punto di vista della donna!), il femminismo, la senilità, per citare i più rilevanti.



Un romanzo divertente, nostalgico e completo, che unisce la tradizione culinaria a quella del mistero giallo (già, perché ci scappa pure il morto), tenendo alta l'attenzione grazie ai continui cambi di prospettiva e di registro, a seconda che a prendere la parola sia l'anziana signora Threadgoode che chiacchiera con Evelyn durante gli incontri settimanali all'ospizio, la signora Weems che scrive sul "Bollettino di Whistle Stop" o un vago narratore in terza persona.

Tornato alla ribalta negli ultimi anni, il libro di Fannie Flagg è stato un caso editoriale: pubblicato nel 1987, ha raggiunto grande fama grazie alla trasposizione cinematografica.

Consigliato a chi vuole un racconto leggero ma non banale, che sappia intrattenere e far riflettere sui cambiamenti del tempo e sulle trasformazioni sociali. Basta ancora un piatto di pomodori verdi fritti a unire e risollevare gli animi?

Nessun commento:

Posta un commento