Pagine

lunedì 19 agosto 2013

Il bacio della buonanotte: l'auto-critica

Potrebbe sembrare difficile criticare una propria opera, dal momento che l'oggettività è messa a rischio dal coinvolgimento personale. Eppure, c'è da dire che analizzare il proprio testo - perlomeno nel mio caso - mi permette di scovarne numerosi scricchiolii ed essere quindi maggiormente critica, ma anche di fare una mia interpretazione da lettrice, seppure avvantaggiata. Individuare ogni "punto debole" serve per assimilare nuovi punti di forza per la volta successiva; chiarire l'implicito del testo, invece, permette di ottenere una visione più completa.